Dipartimento di Matematica

Università degli Studi di Parma
Facoltà di Scienze Mat. Fis. Nat.


SEMINARIO di DIDATTICA della MATEMATICA

Giovedì 12 Febbraio 2009 alle ore 16,45 presso l'aula A del Dipartimento di Matematica, la Prof.ssa Lucia Grugnetti, terrà un Seminario dal titolo:

"Iniziazione alla Matematica mediante problemi e loro mutazioni:

come favorire un approccio motivante e costruttivo alla disciplina"

- Progetto Lauree Scientifiche -

Sunto: Fare Matematica vuol dire risolvere problemi, da quelli quotidiani, a quelli più intellettuali. Dare, però, il problema 'giusto' al momento 'giusto' non è una sfida facile della didattica di classe e talvolta, anche avendo a disposizione repertori di problemi, può sembrare che nessuno di essi sia esattamente adeguato alla classe o all'argomento che si vuole introdurre. Si propone un problema con un obiettivo preciso, che può andare dall'esigenza di costruire nuove conoscenze, alla verifica dell'acquisizione di tali conoscenze, alla mobilizzazione di conoscenze pregresse, e così via. In tutti questi casi è necessario calibrare il problema o l'attività che si propone. Ad esempio, nel caso di un problema che si giudica atto alla costruzione di nuove conoscenze, è fondamentale che l'allievo sia messo di fronte ad un conflitto cognitivo, ma il problema è adeguato se tale conflitto è affrontabile e superabile dall'allievo; in caso contrario, oltre a non aver costruito nuove conoscenze, avrà perso tempo e sopratutto fiducia in se stesso. In termini antitetici, avrà però 'perso del tempo' anche nel caso in cui il problema sia troppo banale. È pertanto necessario che l'insegnante, nello scegliere o inventare un problema da proporre in classe, si chieda non solo quali ne siano i contenuti matematici, ma anche in quale o in quali modi gli allievi potranno risolverlo, a seconda degli ostacoli e dei saperi che in esso trovano. Cambiare anche solo un dato nell'enunciato di un problema, può portare a dover cambiare le possibili strategie risolutive. In un cammino adeguato basato sulla risoluzione critica di problemi opportuni, si può preparare la strada all'acquisizione motivata di nuove conoscenze matematiche, che possono portare all'interesse verso la Matematica stessa e alla decisione di intraprendere studi universitari specifici nel campo.

Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Prof. Carlo Marchini

Parma, 3 Febbraio 2009


Bacheca del Dip. Mat. Univ. Parma